Il governo ceco dà il via libera al dono per l'Italia

12.10.2017
Il governo ceco dà il via libera al dono per l'Italia

Il governo ceco ha approvato, nella seduta di mercoledì 11 ottobre, lo stanziamento per il programma congiunto con l'Italia da realizzare nella Costa d'Avorio. Lo stanziamento ha la forma di dono ufficiale alla Repubblica Italiana.

Il programma viene realizzato nell'ambito dell'impegno dei Paesi europei a prevenire le partenze dei migranti dall'Africa verso l'Europa. Durante la visita del premier Paolo Gentiloni a Praga a inizio settembre di quest'anno, il premier ceco Bohuslav Sobotka aveva promesso un finanziamento di 27 milioni di corone al programma di prevenzione in Costa d'Avorio. Il programma sarà centrato sugli apolidi o migranti di Paesi terzi, che si trovano in Costa d'Avorio e che a causa delle cattive condizioni economiche del Paese cercano di raggiungere l'Europa.

Il dono di 27 milioni di corone approvato dal Governo ceco è una novità nelle relazioni tra i due Paesi. «Finora la Repubblica Ceca non ha versato aiuti diretti all'Italia, ma ha fornito diversi agenti di polizia» aveva affermato l'ambasciatore Aldo Amati durante l'apertura del Consolato Onorario a Brno. Nell'ambito della sua politica di dissuasione delle partenze, la Repubblica Ceca ha anche fornito finanziamenti alla Guardia Costiera libica tramite il programma europeo Sophia. Il governo ceco continua, però, a rifiutare la distribuzione di richiedenti asilo per quote.

 

Fonte: www.vlada.cz

 

Fonte fotografia: vlada.cz

Indietro...

Galleria

Download