close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

Lo studio bpv BRAUN PARTNERS premiato nel settore del diritto dell’energia

06.05.2019

Lo studio legale bpv BRAUN PARTNERS, socio Camic, ha di recente ottenuto dei riconoscimenti nel settore dell’energia.

Lo studio legale bpv BRAUN PARTNERS è stato segnalato nella guida Legal 500 per il settore del diritto dell’energia. Inoltre, l’avvocato Marc Müller, partner nello studio, è stato inserito nella classifica Who’s Who Legal:Energy. «Questi premi sono un grande riconoscimento da parte dei nostri clienti, sulle cui valutazioni sono basate le classifiche, e ci spingono a migliorare ulteriormente il nostro lavoro – riporta l’avv. Marc Müller – Il nostro studio supporta clienti cechi e internazionali fin dalla liberalizzazione del mercato in Repubblica Ceca e io personalmente ho lavorato nel settore dell’energetica per dieci anni, prima di tornare a fare l’avvocato. Ed è questa la caratteristica che i nostri clienti apprezzano: sappiamo di cosa parliamo». Lo studio legale ha esperienza in tutti i settori fondamentali del diritto. «Attualmente stiamo supportando una società nippo-tedesca in una gara per la modernizzazione di una centrale a carbone, da lungo tempo siamo consulenti del gruppo E.ON e di altri player sul mercato dell’energia elettrica e del gas, e infine, ci occupiamo delle controversie legate alle regolazioni e sovvenzioni alle energie rinnovabili» spiega l’avvocato Müller.

Grazie all’attuale sviluppo legislativo, si preannuncia un periodo molto impegnativo per gli studi legali. «Stiamo aspettando l’esito delle modifiche delle leggi sull’energia e le energie rinnovabili» afferma l’avv. Müller. Tra gli istituti più controversi contenuti nelle modifiche legislative c’è il cosiddetto sovvenzionamento eccessivo. Grazie a questo istituto i funzionari statali potranno controllare i siti produttivi di energie rinnovabili, valutare tutti finanziamenti statali ricevuti e tagliarli in caso di sovvenzionamento eccessivo. «Lo stato ha promesso ai produttori certe condizioni per i prossimi quindici, vent’anni, mentre ora propone condizioni diverse rispetto a quelle precedentemente annunciate – spiega l’avv. Müller – Questo potrebbe suscitare molte controversie». Oltre agli interventi legislativi le società devono far fronte agli interventi dell’Ente per l’Energia (Erú), che hanno un impatto fondamentale sul settore. Ultimamente è stato riportato un esodo di dipendenti qualificati dall’Ente. «Ma in aprile è stato nominato nel Consiglio dell’Ente l’Ing. Ladislav Havel, in precedenza direttore del dipartimento dell’energia al Ministero dell’Industria e Commercio, un esperto di grande spessore, di cui sono conoscente da diversi anni» specifica l’avv. Müller.

Oltre al diritto dell’energia lo studio legale è stato segnalato nella classifica Legal 500 per i settori del diritto del lavoro, diritto immobiliare, diritto delle telecomunicazioni, diritto commerciale e aziendale, fusioni e acquisizioni comprese, diritto bancario e finanziario e inoltre nel campo delle controversie giudiziarie.

Fonti: Camic

Fonte fotografia: bpv BRAUN PARTNERS

 

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin