close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

Il Ministero delle Finanze promuove la web tax

06.09.2019

Il Ministero delle Finanze ceco ha serie intenzioni di introdurre la nuova imposta digitale. Il disegno di legge della nuova tassa verrà discusso nelle prossime settimane dal governo.

La nuova imposta riguarderà soprattutto le grandi multinazionali che operano nel settore della tecnologia. Entreranno nel mirino della nuova imposta, le aziende con un fatturato globale di almeno 750 milioni di euro e introiti dal mercato ceco di almeno 50 milioni di corone. «Si tratta di un'imposta di equilibrio. I giganti di internet non pagano in Repubblica Ceca tasse corrispondenti ai loro guadagni realizzati sul mercato ceco», spiega il ministro delle Finanze Alena Schillerová. La nuova imposta, quindi, non dovrebbe riguardare le società tecnologiche ceche.

La nuova imposta seguirà il modello DST, che è stato discusso a livello internazionale. Le attività gravate dalla nuova imposta saranno la vendita di pubblicità mirata, i guadagni dall'utilizzo delle reti social e la vendita di dati raccolti sulle reti social. La tassa scatterà al raggiungimento di 5 milioni di corone di introiti dalla vendita di pubblicità mirata o di dati, oppure la rete sociale raggiungerà almeno 200.000 profili attivi. L'aliquota proposta dal Ministero è del 7% sui ricavi dai servizi elencati nella legge con un gettito previsto di circa cinque miliardi all'anno. «Sosteniamo da molto tempo una soluzione internazionale condivisa, ma le trattative a livello OCSE e UE dureranno ancora a lungo», sottolinea il ministro Schillerová.

Fonte: www.mfcr.cz

Fonte fotografia: vlada.cz

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin