close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

La legge sulle class action subissata da critiche

15.04.2019

La proposta di legge sulle class action preparata dal Ministero della Giustizia è stata subissata da critiche. Ne informa il quotidiano economico Hospodářské noviny.

Le critiche alla proposta di legge, che introdurrebbe le class action nell'ordinamento ceco, sono arrivate dalle imprese, dalla Camera degli Avvocati e dalla stessa maggioranza. Viene contestato il fatto che la legge ceca entri nell'iter legislativo prima che le class action siano state codificate a livello europeo. La nuova direttiva UE sul tema dovrebbe arrivare a fine anno. «Nel caso di una normativa così importante riteniamo utile aspettare la normativa europea» ha rilevato il Ministero delle Finanze.

Ma le critiche più forti sono arrivate sulla parte della legge che determina chi possa far partire le class action. Secondo la proposta di legge, oltre alle associazioni dei consumatori, le class action potrebbero essere aperte anche da gestori e persone private registrate presso il Ministero della Giustizia. I gestori si farebbero carico dei costi del procedimento e, in caso di esito favorevole, potrebbero trattenere fino al 30 percento del risarcimento pattuito. Allargando in questo modo la platea le imprese e gli avvocati temono la proliferazione di esposti nei confronti delle aziende da parte di soggetti privati.

L'iter legislativo della proposta di legge è al suo inizio. Il testo dovrà essere discusso dal governo e poi dalle Camere. Nel caso che il testo rimanga immutato, alcuni parlamentari minacciano di presentare emendamenti miranti a ridurre la platea dei gestori delle class action alle sole associazioni di consumatori. Ma non è escluso che il Ministero della Giustizia rinunci a presentare la legge, nota il quotidiano Hospodářské noviny.

Fonte: domaci.ihned.cz

Fonte fotografia: Pixabay

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin