close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

Suez: la situazione è veramente risolta?

29.04.2021

Ricordate il blocco al canale di Suez di qualche giorno fa? La situazione sembra essere in miglioramento, ma la faccenda non è decisamente conclusa e la logistica ancora subirà importanti impatti. Abbiamo fatto il punto e scoperto soluzioni alternative con Antonín Nevedomský, Logistics Executive di Prima Logistics Group, socio Camic.

Guardate il video con tutte le info qui: VIDEO

Qual è la situazione a Suez adesso?

La situazione a Suez è attualmente accettabile, quindi in questo senso è una notizia positiva. Il blocco che c’è stato, se non ci fosse da affrontare al contempo una pandemia globale con porti e altri servizi in modalità limitata, da solo non sarebbe stato un tale onere. Ma a causa della situazione attuale, le carte in gioco nel trasporto marittimo sono state rimescolate in modo considerevole. Sebbene le navi non siano più bloccate, una grande quantità di merci è attualmente ancora in viaggio verso un porto (intorno all'Africa o di fronte a Suez) o giace già nei porti dove deve essere scaricata. I porti in questo modo stanno lavorando a capacità massima. Allo stesso tempo si è presentata una grande carenza di container vuoti, ma questo è un altro argomento. L'intera situazione ha anche un effetto negativo sul prezzo del trasporto. I ritardi delle spedizioni diminuiranno gradualmente, in circa 2 mesi potremmo essere in modalità normale.

Quali soluzioni offre Prima Logistics Group e perché sono più vantaggiose per questa situazione?

Prima Logistics Group offre sia la possibilità di consulenza che la successiva realizzazione completa del trasporto dalla A alla Z. Insieme al cliente, selezioniamo l'opzione più idonea, sia in termini di tipologia di mezzo di trasporto e percorso che di altre problematiche legate al trasporto e altri servizi.

È possibile prepararsi in anticipo se una situazione simile si dovesse ripresentare in futuro?

Probabilmente è impossibile prepararsi al Covid o all'incidente di Suez, il modo migliore per affrontare situazioni improvvise è contattare in partner che ti fornisce il trasporto ed essere in un dialogo attivo con lui su cosa e come procedere. Noi, come logistica, forniamo le informazioni più aggiornate e delineiamo tutte le possibilità in ogni situazione. Scegliere il giusto tipo di trasporto è una disciplina complessa, ogni tipologia ha i suoi pro e contro, dipende dal cliente quale variante è alla fine più interessante per lui.

 

Fonte: Camic

Fonte fotografia: Prima Logistics Group

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin