close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

Fotovoltaico con il sostegno dei fondi europei

21.01.2020

La costruzione di nuove centrali fotovoltaiche può essere sostenuta dai fondi europei. Maggiori dettagli vengono riportati dalla società Grantex, socio Camic.

Attualmente è aperto il terzo bando che permette di sovvenzionare la costruzione di centrali fotovoltaiche volte a soddisfare il fabbisogno energetico di un'azienda. Il finanziamento, tuttavia, richiede di adempiere a diverse condizioni. Per ottenere la sovvenzione, la centrale deve essere installata sul tetto o sulle facciate di un edificio. Inoltre, la vendita in rete dell'energia non deve superare il 30 percento della produzione. Perciò Grantex suggerisce, prima di chiedere la sovvenzione, di verificare che l'edificio possa sostenere la presenza della centrale e di effettuare un'analisi tecnico-economica per valutare i costi e i benefici del progetto.

I fondi europei possono coprire fino all'80 percento dei costi, nel caso di piccole aziende. Per le aziende medie viene previsto un massimo del 70 percento e per le grandi un massimo del 60 percento. «Il massimo valore della sovvenzione viene tuttavia raggiunto solo da richiedenti in possesso di batterie per l'accumulazione dell'energia» specifica Grantex. Il limite massimo dei costi è fissato a 35.000 corone per 1 kWp di potenza installata. Rispetto ai bandi precedenti viene innalzato il valore minimo della sovvenzione, da 300.000 a 2 milioni di corone. Viene infine richiesta una dimensione minima di superficie della centrale impiegata per il fotovoltaico. «Una superficie di tetto di 500 metri quadrati è il minimo» specifica Grantex.

Fonte: www.grantex.cz

Fonte fotografia: Pixabay

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin