close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

Registro dei titolari effettivi: novità e sanzioni

03.12.2020

Nel mese di novembre la Camera dei Deputati ha approvato una vasta revisione della legge che istituisce il Registro dei titolari effettivi. La revisione cambia profondamente il Registro adeguandolo agli ultimi standard europei. Ecco alcuni punti chiave della nuova legge.

Chi deve segnalare i titolari?

L’obbligo riguarda tutte le società commerciali, ad esempio le società a responsabilità limitata (s.r.o.) e le società per azioni (a.s.), oltre che altre tipologie di persone giuridiche come fondi fiduciari o associazioni.

Chi è il titolare effettivo?

La proposta di legge comporta un allargamento della cerchia dei possibili titolari effettivi.

Nelle società saranno considerati titolari effettivi le persone fisiche che godono di una parte sostanziale dei benefici economici di una società o hanno un‘influenza decisiva sugli organi o sulle decisioni della società. La legge specifica che vanno considerati titolari effettivi coloro che godono di almeno il 25% degli utili realizzati dall’impresa oppure sono titolari di una persona giuridica che gode di almeno il 25% degli utili. Sono considerate come titolari effettivi anche le persone fisiche che detengono, direttamente o tramite un‘altra persona giuridica, almeno il 25% dei diritti di voto o la loro quota dei voti è sensibilmente superiore alle altre quote. Possono essere considerati titolari effettivi anche i dirigenti delle aziende, laddove non sia possibile determinare i titolari effettivi su altre basi. Le imprese devono segnalare tutte le persone fisiche che soddisfano i criteri per essere considerati titolari effettivi ai sensi della legge.

Come e quando segnalare i titolari?

È obbligatorio segnalare i titolari tramite istanza al giudice del Registro delle Imprese o rivolgendosi ad un notaio. Saranno iscritti automaticamente nel registro coloro che in base ai dati in possesso del Registro delle Imprese, detengono almeno il 25 percento del capitale di una società a responsabilità limitata o sono i titolari effettivi di una persona giuridica che detiene almeno il 25 percento del capitale. Sarà iscritto automaticamente anche l’azionista unico di una società per azioni oppure i titolari dell’azionista unico (se quest’ultimo è una società). Le imprese avranno sei mesi dall’entrata in vigore della legge per adeguare i dati immessi nel registro. Il Ministero della Giustizia consiglia di procedere all’aggiornamento solo dopo l’approvazione definitiva della modifica di legge.

Chi può accedere ai dati nel registro?

La nuova legge amplia in maniera decisiva la trasparenza del registro. Alcuni dati saranno disponibili a chiunque consulti l’apposito sito gestito dal Ministero di Giustizia: nome, il mese e l’anno di nascita, lo stato di residenza e la cittadinanza delle persone registrate come titolari effettivi. L’accesso ai dati completi verrà invece limitato ad alcune istituzioni ed in alcune situazioni particolari.

Quali saranno le sanzioni?

Vengono introdotte sanzioni più severe, in particolare il divieto di distribuire utili a titolari effettivi non iscritti nell’apposito Registro e il divieto di esercitare il diritto di voto. Inoltre, le società potranno essere sanzionate per dati assenti o incongrui con un’ammenda fino a 500.000 corone ceche. La Camera ha approvato anche il divieto di versare sovvenzioni pubbliche alle imprese che non hanno comunicato i titolari effettivi.

 

Il materiale è stato elaborato con la collaborazione dell’avvocato Massimiliano Pastore, studio legale CERHA HEMPEL - Kališ & Partners.

Fonte fotografia: Pixabay

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin