close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

L’anno scorso l’inflazione ha sfiorato in Repubblica Ceca il 4 percento

12.01.2022

L’anno scorso il tasso d’inflazione ha sfiorato il 4 percento. Lo indicano i dati diffusi dall’Ufficio di Statistica Ceco.

Nel 2021, i prezzi sono cresciuti in media del 3,8 percento. “Si è trattato del maggior aumento medio dei prezzi dal 2008” ha indicato Pavla Šedivá, responsabile delle statistiche dei prezzi al consumo. Complessivamente, i prezzi dei servizi sono aumentati del 4,4 percento e quelli dei beni del 3,5 percento. Ad avere maggiore impatto sull’andamento dell’inflazione sono stati i comparti del trasporto, delle abitazioni e degli alimentari. Il rincaro è stato tuttavia registrato praticamente in tutti i settori.

L’andamento dell’inflazione è aumentato verso la fine dell’anno. Mentre nel primo trimestre del 2021 il tasso aveva superato la soglia del 2 percento, nell’ultimo trimestre il dato è stato quasi 3 volte più alto superando il 6 percento. A dicembre l’inflazione ha raggiunto il 6,6 percento.

I prezzi dovrebbero continuare a crescere anche nei primi mesi di quest’anno, quando gli esperti prevedono un’inflazione all’8 percento. Per mitigare l’andamento dei prezzi, la Banca Centrale Ceca ha rialzato i tassi d’interesse lo scorso anno e ulteriori rialzi sono attesi anche per l’anno in corso. Il governo vuole infatti contribuire alla stabilità dei prezzi riducendo i deficit delle pubbliche amministrazioni.

Fonte: www.czso.cz

Fonte fotografia: Pixabay

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin