close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

REGOLE PER I VIAGGI da/per la Repubblica Ceca e da/per Italia e il sistema del “semaforo”

01.10.2020

Da lunedì 15 giugno è entrato in vigore il cosiddetto sistema del semaforo per regolare gli spostamenti tra la Repubblica Ceca e gli altri Paesi della comunità europea.

La mappa dei Paesi europei contrassegnati in base al grado di rischio della malattia continuerà ad essere aggiornata in base all’evoluzione della situazione epidemiologica ed è disponibile qui.

La mappa contrassegna con il colore verde i paesi sicuri per i viaggi. Se i paesi sono contrassegnati in rosso, c'è uno sviluppo sfavorevole dell’epidemia Covid-19 con un alto rischio di infezione. I cittadini della Repubblica Ceca e i residenti in Repubblica Ceca possono viaggiare verso i paesi contrassegnati in verde senza restrizioni al loro ritorno. Il test negativo al Covid-19 sarà richiesto quando si viaggia in rientro da Paesi contrassegnati in rosso.

Sulla base degli ultimi sviluppi il Ministero della Salute della Repubblica Ceca ha migliorato il rating epidemiologico dell'Italia, che ora viene considerata un Paese a basso rischio. Questo significa che i residenti cechi possono viaggiare in Italia senza necessità di test tampone negativo o l'isolamento preventivo di 14 giorni al loro ritorno, e altrettanto vale per i residenti italiani, che intendono entrare in Repubblica Ceca per qualsiasi ragione.  

 

 

Ingresso in Repubblica Ceca:

Il Ministero della Salute della RC ha pubblicato il nuovo modulo da compilare online per entrare nel Paese. Il modulo deve essere compilato prima dell'ingresso in RC da tutti coloro che hanno trascorso più di 12 ore negli ultimi 14 giorni nel territorio di uno degli Stati elencati come NON sicuri, vedi qui. L'obbligo di compilare il modulo è in vigore per tutti coloro che arrivano in Repubblica Ceca già da lunedì 21 settembre 2020. 

L'Italia è elencata come Paese sicuro, non è quindi richiesta la compilazione del modulo se si proviene da questo Paese (a patto che non ci sia stata una precedente sosta di più di 12 ore in un Paese elencato come a rischio dal Ministero della Salute ceco nei 14 giorni precedenti all'ingresso in RC).

 

Ingresso in Italia:

Dal 3 giugno 2020, TUTTI I CITTADINI DELL'UE POSSONO ENTRARE IN ITALIA SENZA RESTRIZIONI, purché non abbiano visitato uno dei Paesi a rischio nelle due settimane precedenti prima di entrare in Italia (vedi qui).

Coloro che rientrano dalla Romania sono soggetti ad isolamento fiduciario.

Dal 3 giugno 2020 in Italia sono liberamente consentiti gli spostamenti tra le regioni italiane.

Inoltre, dal 9 luglio chiunque entra in Italia da qualsiasi località estera, anche solo per il transito, è tenuto a consegnare al vettore o alle forze di polizia in caso di controlli una autodichiarazione secondo il modello scaricabile da questo sito (LINK)

In caso di viaggi in Puglia e in Sicilia è in vigore l'obbligo di segnalare il proprio arrivo in anticipo online e altre misure:

Puglia - maggiori informazioni:  https://www.mzv.cz/rome/cz/viza_a_konzularni_informace/rady_pro_cesty_na_sardinii_sicilii_do.html

Sicilia: https://www.costruiresalute.it/?q=coronavirus-sicilia. Secondo la disposizione della regione Sicilia emanata il 27.9.2020:

  • Le Aziende Sanitarie Provinciali competenti territorialmente provvedono alla sottoscrizione di un Protocollo con le Società di gestione degli aeroporti, le Autorità portuali, i gestori del trasporto, in accordo con l’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, al fine di sottoporre al cosiddetto tampone rapido i soggetti provenienti dai Paesi esteri.

Sardegna: Per coloro che si recano in Sardegna è SOSPESO l'obbligo di presentare un test negativo al Covid dal 17.9. al 7.10., è tuttavia consigliato registrarsi il proprio arrivo presso il portale della regione: https://www.regione.sardegna.it/j/v/2834?s=1&v=9&c=94253&na=1&n=8&c1=289&nodesc=1&ph=1

 

 

Ci sono Paesi dai quali l’ingresso in Italia è vietato?

Sì. L'elenco dei Paesi con restrizioni è disponibile qui: www.viaggiaresicuri.it

 

Il Ministero degli Affari Esteri sta aggiornando le proprie pagine sulla base del DPCM del 7 agosto qui: https://www.esteri.it/mae

Per maggiori dettagli e per le eccezioni relative alle disposizioni qui sopra si faccia riferimento a: www.esteri.it

 

Maggiori informazioni sui siti del Ministero degli Interni della RC e Ministero degli Affari Esteri della RC.

 

Slovacchia

La Slovacchia ha inserito la Repubblica Ceca nella lista rossa dei Paesi a rischio 29 settembre. Per entrare in Slovacchia dalla RC è quindi necessario il test Covid negativo non più vecchio di 2 giorni,  o registrarsi sul portale e-hranice (https://korona.gov.sk/ehranica/) e sottoporsi alla quarantena di 5 giorni presso il proprio domcilio in attesa di fare il test. Sono previste eccezioni per i lavoratori pendolari.

Eccezione per il TRANSITO:

Per transito si intende un passaggio per non più di 8 ore senza soste, ad eccezione del rifornimento; questa eccezione si applica anche quando si cambia mezzo di trasporto (ad es. in caso di arrivo nel territorio in un aeroporto internazionale e la successiva partenza dallo stesso).

Maggiori informazioni sul sito dell'Ambasciata ceca a Bratislava:  https://www.mzv.cz/bratislava/cz/vizove_a_konzularni_informace/aktuality_z_konzularni_a_vizove_oblasti/opatreni_na_uzemi_slovenske_republiky_v.html

 

Germania 

In seguito all'aumento dei casi da Covid-19 in Repubblica Ceca dal 23.9. in tutti i Land è obbligatoria la quarantena di 14 giorni per gli ingressi dai territori considerati a rischio dalla Germania (la RC è sulla lista dei Paesi a rischio, l’Italia NO). Le persone che provengono da questi territori a rischio devono sottoporsi ad autoisolamento e informare la Stazione d’igiene competente in Germania del proprio arrivo, oppure avere a disposizione un test negativo non più vecchio di 48 ore.

ECCEZIONI si applicano per esempio al TRANSITO della Germania verso un altro Paese dell'area Schengen, nel caso in cui si possa dimostrare che si continuerà il viaggio in un altro Paese e che non esiste un'altra strada alternativa.

Al contrario, il trasporto verso un aeroporto tedesco per la partenza verso un altro Paese non è considerato come transito dalle autorità tedesche. I passeggeri che hanno soggiornato negli ultimi 14 giorni prima di entrare in Germania in regioni o paesi identificati come rischiosi dalle autorità tedesche e hanno necessità di recarsi in un aeroporto tedesco devono avere un test Covid-19 negativo.

Maggiori info: https://www.mzv.cz/berlin

 

*SASSONIA: Dal 1.10. è possibile per i viaggiatori dalla RC recarsi in Sassonia senza presentare una motivazione del viaggio, se il soggiorno non supera le 24 ore. Ossia è possibile giungere nel territorio per compere, soggiorni brevi, visite ai musei e simili.
Il Ministero degli Esteri ceco sta ancora valutando le condizioni per la Baviera.

 

Austria

Dalla mezzanotte tra domenica 27.9. e lunedì 28.9. l'Austria ha inserito Praga tra le zone ad alto rischio di infezione da Covid-19. Pertanto, per i viaggiatori che arriveranno da Praga nel momento di ingresso in Austria sarà necessario presentare un test negativo al coronavirus (test PCR negativo al SARS-CoV-2 , non più vecchio di 72 ore).

Se il viaggiatore non è in possesso di tale test, deve sottoporsi ad auto-isolamento in un alloggio adeguato (a proprie spese) ed entro 48 ore fare la richiesta per sottoporsi a un test anti-covid. In caso di risultato negativo la quarantena potrà essere interrotta.

https://www.mzv.cz/vienna/cz/viza_a_konzularni_informace/informace_pro_cesty_a_pobyt/od_pulnoci_z_nedele_27_9_2020_na_pondeli.html

Austria - Transito

Persone provenienti da Praga: possono transitare per l'Austria SENZA EFFETTUARE SOSTE ed è prevista anche l'uscita dal Paese. Per loro non si applica la quarantena. Per dimostrare che volete solo transitare mostrate ad esempio la quantità di carburante nel serbatoio. I viaggiatori sono obbligati a compilare e firmare un modulo di ingresso e transito (tedesco: https://bit.ly/3aLE0Tr>, inglese: https://bit.ly/3aK4moW.

Persone provenienti da altre parti della Repubblica Ceca (e anche dall'Italia) NON sono obbligate a presentare un certificato di non infezione, né hanno l'obbligo di transitare senza effettuare soste. Tuttavia, queste persone devono dimostrare in modo credibile (non è richiesto un modulo) di non essere state in una delle aree ad alto rischio negli ultimi 10 giorni. In pratica, una dichiarazione orale di un viaggiatore in caso di controllo casuale è considerata "prova credibile" sufficiente.

Fanno eccezione alle regole sopra per i voli e i viaggi di rimpatrio.

 

 

Svizzera

Dal 14 settembre chiunque si rechi dalla Repubblica Ceca in Svizzera deve sottoporsi a quarantena obbligatoria. Per chi proviene dall’Italia non vige l’obbligo di quarantena ad eccezione di coloro che provengono dalla Liguria. Avere un test negativo al Covid non è sufficiente, la quarantena è obbligatoria a prescindere per chiunque si fermi in Svizzera!

La restrizione non si applica nel caso di solo transito.

Maggiori info: https://www.mzv.cz/bern/en/index.html

 

 

Fonte: Camic

Fonte fotografia: Pixabay

 

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin