close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

REGOLE PER I VIAGGI da/per la Repubblica Ceca e da/per Italia e il sistema del “semaforo”

21.01.2021

Per domande sui documenti e modalità di viaggio tra RC e Italia l'Ufficio consolare dell'Ambasciata d'Italia a Praga fornisce spiegazioni aggiornate e maggiori informazioni a questo numero: +420 774 589 752.

Visitate gli aggiornamenti dell'Ambasciata qui: https://ambpraga.esteri.it/Ambasciata_Praga/it/ambasciata/news/dall_ambasciata 

 

Ingresso in Repubblica Ceca:

DA LUNEDÌ 9 NOVEMBRE

Da lunedì 9.11 sono in vigore nuove disposizioni per i viaggi verso la Rep.Ceca. Seguendo il modello comunitario, molti Stati diventeranno così di colore rosso. L'ITALIA è indicata come ROSSA.

Il Ministero della Salute della RC ha pubblicato il nuovo modulo da compilare online per entrare nel Paese. Il modulo deve essere compilato prima dell'ingresso in RC da tutti coloro che hanno trascorso più di 12 ore negli ultimi 14 giorni nel territorio di uno degli Stati elencati come NON sicuri, vedi qui. 

NUOVA MAPPA DEL SEMAFORO : koronavirus.mzcr.cz

Questo significa che:

ROSSO : obbligo di test* per chi ritorna in RC dai territori a rischio e obbligo di test* per chi arriva in RC dai Paesi individuati come a rischio + obbligo di segnalazione alla Stazione di Igiene in RC + compilazione modulo online (da portare con sè la conferma di compilazione).

ARANCIO: per i viaggi verso la RC devono presentare il test* solo i lavoratori esteri (si intendono i lavoratori per esempio stagionali o di lungo periodo). I lavoratori transfrontalieri fanno eccezione. I cittadini cechi possono rientrare in RC senza la necessità di compilare il modulo online di ingresso.

VERDE: nessuna restrizione

*Per entrare  potete avere il test PCR con risultato negativo non più vecchio di 72h o effettuarlo entro 5 giorni dal vostro ingresso in RC a vostre spese e trasmettere il risultato alla Stazione di Igiene competente.

 

Link alle Stazioni di Igiene in RC: https://koronavirus.mzcr.cz/dulezite-kontakty-odkazy/

Modulo da compilare online per l'ingresso

 

Saranno previste eccezioni al test e alla segnalazione alla Stazione di Igiene per:

- i cittadini EU e residenti con permesso di soggiorno (temporaneo o permanente) in EU che si recano in RC per max. 24 ore per motivi di emergenza sanitaria, familiare o di lavoro, dimostrando il motivo dell‘emergenza.

- autotrasportatori professionisti

- lavoratori transfrontalieri

Dal 18 dicembre 2020 sono in vigore le nuove disposizioni anti-Covid del Ministero della Salute della RC, che regolano l'ingresso delle persone nel territorio ceco. Da questo giorno è possibile giungere in RC solo per motivi necessari (lavoro, salute, studio, urgenza). Non è pertanto consentito entrare in RC per visitare gli amici o per scopi ricreativi/turismo. Maggiori informazioni: www.mvcr.cz

 

Ingresso in Italia:

 

Il nuovo DPCM del 14.1 regola la normativa in vigore sul territorio nazionale e gli ingressi dall'estero dal 16.1 fino al 5.3.2021.

Per l’ingresso in Italia, in caso di soggiorno o transito dai Paesi dell’elenco C (= Repubblica Ceca) nei 14 giorni precedenti, oltre a compilare un’autodichiarazione, è obbligatorio informare del proprio ingresso in Italia il Dipartimento di Prevenzione della ASL competente, sottoporsi a test molecolare o antigenico, effettuato a mezzo di tampone e risultato negativo, nelle 48 ore antecedenti all’ingresso nel territorio italiano. In caso di mancata presentazione dell’attestazione relativa al test molecolare o antigenico prescritto, si è sottoposti a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria.

 

DUBBI? Consigliamo di compilare anche il questionario della Farnesina per conoscere la disposizioni per la propria situazione concreta: COMPILA IL QUESTIONARIO QUI

Il questionario ha carattere meramente informativo, non ha valore legale e il risultato ottenuto non garantisce l’ingresso in Italia né nel Paese di destinazione. Tuttavia, consente di conoscere caso per caso gli adempimenti previsti per il rientro in Italia dal Paese di provenienza.

 

ATTENZIONE: In Italia sono in vigore limitazioni agli spostamenti tra comuni e regioni, informatevi prima del vostro viaggio qui 

Eccezioni al tampone, ma resta OBBLIGATORIO presentare l'autodichiarazione e segnalare il proprio ingresso alla ASL, per esempio:

a) a chiunque (indipendentemente dalla nazionalità) fa ingresso in Italia per un periodo non superiore alle 120 ore per comprovate esigenze di lavoro, salute o assoluta urgenza, con l’obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare il periodo di sorveglianza e di isolamento fiduciario;

b) a chiunque (indipendentemente dalla nazionalità) transita, con mezzo privato, nel territorio italiano per un periodo non superiore a 36 ore, con l’obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare il periodo di sorveglianza e di isolamento fiduciario;

Tutta la casistica delle eccezioni qui.

 

Maggiori informazioni: qui  e sul sito dell'Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma.

Elenco ASL di frontiera: qui

Elenco numeri utili ASL regionali: http://www.salute.gov.it

 

In caso di ulteriori dubbi, per il rientro in Italia si raccomanda di contattare la Polizia di Frontiera, la Prefettura o l’Azienda Sanitaria competente per territorio.

 

COME CI SI SPOSTA IN ITALIA?  

Da venerdì 6 novembre sono valide nuove restrizioni sul territorio italiano. Ogni regione è stata divisa in base all’indice di rischio (molto alto – rosso, arancione, giallo, bianco – rischio ridotto).

Maggior informazioni sulle regole e sul colore delle regioni qui.

 

 

Si raccomanda di consultare sempre la Scheda del Paese di interesse su ViaggiareSicuri, per verificare eventuali restrizioni all’ingresso da parte delle Autorità locali.

Cosa fare se compaiono sintomi compatibili con COVID-19 mentre si è in Italia:

  • Avvertire immediatamente il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Locale (ASL)

a) tramite il personale delle strutture ricettive, che è tenuto a favorire l’accesso ai servizi sanitari;

b) chiamando il numero verde di prevenzione regionale della ASL di competenza, i cui numeri possono essere rintracciati sul sito del Ministero della Salute

  • In caso di sintomi gravi contattare il numero di emergenza nazionale 112.
  • Evitare di recarsi direttamente al Pronto Soccorso.
  • Elenco delle ASL regionali e contatti utili: http://www.salute.gov.it

 

Ci sono Paesi dai quali l’ingresso in Italia è vietato?

Sì. L'elenco dei Paesi con restrizioni è disponibile qui: www.viaggiaresicuri.it

Per maggiori dettagli e per le eccezioni relative alle disposizioni qui sopra si faccia riferimento a: www.esteri.it

Maggiori informazioni sui siti del Ministero degli Interni della RC e Ministero degli Affari Esteri della RC.

 

Slovacchia

La Slovacchia ha inserito la Repubblica Ceca nella lista rossa dei Paesi a rischio il 29 settembre. Per entrare in Slovacchia dalla RC è quindi necessario il test Covid negativo PCR o antigenico non più vecchio di 72 ore,  o registrarsi sul portale e-hranice (https://korona.gov.sk/ehranica/) e sottoporsi alla quarantena di 5 giorni presso il proprio domcilio in attesa di fare il test. Sono previste eccezioni per i lavoratori pendolari.

Ulteriore eccezione per i cittadini EU residenti (permesso temporaneo o permanente) in SK che possono dimostrare di essere guariti negli ultimi 3 mesi dall'infezione da Covid-19, questi possono entrare in Slovacchia senza test, ma devono in ogni caso compilare e far firmare dal medico questo modulo da portare con sé e compilare il modulo sul portale https://korona.gov.sk/ehranica/

Eccezione per il TRANSITO:

Per transito si intende un passaggio per non più di 8 ore senza soste, ad eccezione del rifornimento; questa eccezione si applica anche quando si cambia mezzo di trasporto (ad es. in caso di arrivo nel territorio in un aeroporto internazionale e la successiva partenza dallo stesso).

 

Maggiori informazioni sul sito dell'Ambasciata ceca a Bratislava:  https://www.mzv.cz/bratislava/cz/vizove_a_konzularni_informace/aktuality_z_konzularni_a_vizove_oblasti/opatreni_na_uzemi_slovenske_republiky_v.html

 

Germania 

In seguito all'aumento dei casi da Covid-19 la Repubblica Ceca è considerata un Paese ad alto rischio dal 23.9. Chiunque entri in Germania dal 14.1.2021 deve presentare un tampone negativo (molecolare o antigenico) effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso in Germania o sottoporsi al tampone al momento dell'arrivo. Tale obbligo non sostituirà quello della quarantena, ma sarà aggiuntivo (salvo i casi di esenzione, le persone dovranno presentare cioè un tampone negativo all'arrivo, e poi rispettare comunque la quarantena, che potranno interrompere con un altro test soltanto a partire dal 5° giorno). La procedura di tampone+quarantena è pervista anche per chi proviene dall'Italia. Le persone che provengono da questi territori a rischio devono quindi porsi in autoisolamento informando la Stazione d’igiene competente in Germania del proprio arrivo e compilare i seguente modulo: https://www.einreiseanmeldung.de (alcuni Länder hanno però attivato altri portali)

ECCEZIONI si applicano per esempio al TRANSITO della Germania verso un altro Paese dell'area Schengen, nel caso in cui si possa dimostrare che si continuerà il viaggio in un altro Paese e che non esiste un'altra strada alternativa e che si lascia immediatamente il Paese.

Altre eccezioni per l'obbligo di quarantena sono valide per:

  • i pendolari che viaggiano regolarmente da o per un'area a rischio per motivi di lavoro, studio o formazione professionale comprovati e strettamente necessari, facendo rientro al proprio domicilio almeno una volta alla settimana;
  • Alcuni Lander (nel rispetto delle norme igieniche e di distanziamento, controllare le disposizioni di ciascun Lander):
    • le persone che fanno ingresso per far visita a parenti di primo grado,
    • chi fa ingresso per ragioni legate al trasporto di merci o persone,
    • le persone la cui presenza è indispensabile per il sistema sanitario

*A tutti gli altri viaggiatori la Sassonia concede al max. 12 h/la Baviera richiede un test PCR negativo non più vecchio di 48 ore.
Sono in ogni caso proibiti i viaggi per le compere, per partecipare ad attività culturali, sportive, pubbliche o private relative al tempo libero.

 

Per maggiori informazioni: https://ambberlino.esteri.it/ambasciata_berlino/it/in_linea_con_utente/covid-19/emergenza-coronavirus-difficolta.html

Maggiori info: https://www.mzv.cz/berlin

 

Austria

Fino al 24.1. tutte le persone che fanno ingresso in Austria da uno dei Paesi “a rischio covid” (tra cui l'ITALIA e la RC) sono tenute a sottoporsi ad una quarantena di 10 giorni dopo l'ingresso in Austria. Dopo 5 giorni la quarantena potrà essere interrotta, qualora un test PCR oppure un test antigenico risulti negativo.

ATTENZIONE: Dal 15 gennaio 2021 per il SOGGIORNO in Austria è richiesta la compilazione del modulo elettronico qui prima dell'ingresso nel Paese.
Questa registrazione non è necessaria per il transito. Il modulo per il transito è disponibile nel paragrafo sotto.

L'Austria ha introdotto controlli più stringenti al confine con la RC. Dal 14 gennaio 2021 sono chiusi 42 valichi, ne rimangono aperti 17. La lista è disponibile QUI.

 

Austria - Transito

Tutti coloro che transitano in Austria devono presentare questo modulo: in tedesco: https://bit.ly/3aLE0Tr>, o in inglese: https://bit.ly/3aK4moW.

Il transito attraverso l'Austria è garantito (senza quaratena o test) a patto che si lasci immediatamente il Paese.

Sono fatte eccezioni al test anche per:
-  coloro che garantiscono il trasporto professionale di merci e passeggeri;
-  per i pendolari transfrontalieri per recarsi al lavoro dalla RC all'Austria, così come dall'Austria alla RC, tramite una conferma scritta del datore di lavoro; il Fac-simile da scaricare e compilare è disponibile qui: https://www.advantageaustria.org/si/oesterreich-in-slovenia/news/local/Pendlerbescheinigung_Osterreich_Einreise.pdf>

 

Per maggiori informazioni: https://www.mzv.cz/vienna

 

Svizzera

Fino al 15.1. per coloro che provengono dalla RC o dall'Italia* e si recano in Svizzera non è prevista nè quaratena nè obbligo di test. Durante il soggiorno però bisogna rispettare rigide regole igieniche e le disposizioni cantonali.

ATTENZIONE: Dal 15.1. la RC è nuovamente considerata Paese ad alto rischio e quindi sarà necessario sottoporsi a quaratena di 10 giorni. Il test non aiuta.

La restrizione non si applica nel caso di solo transito.

*L’Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia ed il Veneto sono considerate ad alto rischio quinidi per tutte le persone che provengono da queste aree ad alto rischio o che vi hanno soggiornato nei precedenti 10 giorni, vige l'obbligo di quarantena all'ingresso in Svizzera.

Maggiori info: https://www.mzv.cz/bern/en/index.html

 

Polonia

Dal 28.12 fino almeno al 31.1. 2021 per gli ingressi in Polonia dalla RC è prevista una quarantena di 10 giorni (che inizia il giorno seguente al passaggio del confine). Le restrizioni si applicano a coloro che viaggiano con mezzi pubblici ( voli di linea, treni, autobus, auto fino a 7 persone..). La quaratena non si applica a coloro che si recano in Polonia con la propria auto. Eccezione alla quarantena prevista anche per coloro che hanno un certificato di avvenuta vaccinazione al Covid-19.

Transito via terra:

consentito in via eccezionale a stranieri con permesso di soggiorno permanente o permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo nell'Unione europea e loro coniugi e figli ai fini del transito attraverso il territorio della Polonia verso il luogo di residenza o soggiorno nel territorio di altri Stati membri dell'Unione europea. Si consiglia tuttavia di consultare la disposizione in vigore e i relativi documenti qui: https://ambvarsavia.esteri.it/ambasciata_varsavia/it/

 

Maggiori info: https://www.mzv.cz/warsaw/cz/zpravy_a_udalosti/zmeny_v_podminkach_cestovani.html

 

Fonte: Camic

Fonte fotografia: Pixabay

 

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin