close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

NUOVE REGOLE PER I VIAGGI da/per la Repubblica Ceca e da/per Italia valide dal 18 maggio 2020

22.05.2020

A partire dal 18 maggio 2020, lo stato di emergenza in Repubblica Ceca è terminato. Le condizioni per l'ingresso nel territorio della Repubblica Ceca e le misure di quarantena sono regolate, partendo dal 18 maggio 2020, con la misura di tutela emanata del Ministero della Salute della RC.

Comunque rimangono in vigore molte misure di sicurezza, incluse quelle riguardanti i viaggi da e per la Repubblica Ceca.

 

Ai sensi della normativa ceca, è consentito ai cittadini cechi e agli stranieri residenti con permesso di soggiorno temporaneo/permanente di lasciare la RC senza l’obbligo di dichiarare il motivo della partenza. Il motivo del viaggio deve essere invece comunicato nel caso in cui si desideri evitare la quarantena al rientro in Repubblica Ceca nei casi previsti dalla legge. Nonostante ciò il Ministero degli Affari Esteri della RC suggerisce di viaggiare all’estero solamente in casi di necessità, a causa delle misure restrittive e delle limitazioni vigenti in molti Paesi. Le informazioni sulle condizioni di viaggio verso gli altri Stati sono a disposizione sulle pagine del Ministero in lingua ceca  e  in lingua inglese.

 

Per verificare per quale motivo e a quali condizioni è consentito viaggiare da/per la Repubblica Ceca e da/per l'Italia, abbiamo preparato il MANUALE DI VIAGGIO aggiornato con le ultime informazioni valide in vigore dal 18 maggio 2020.

 

IL MANUALE IN LINGUA ITALIANA SI PUÒ SCARICARE QUI - vers.2 rilasciata il 22.5. 

 

  1. REPUBBLICA CECA 

CHI HA IL TITOLO PER ENTRARE IN REPUBBLICA CECA?

La normativa attuale ceca distingue le possibilità, le limitazioni (quarantena o test con tampone) e i documenti necessari per l’ingesso in base alla nazionalità/residenza/domicilio, il motivo del viaggio e la sua durata. In sintesi, possono entrare in RC:

 

Per qualsiasi motivo:

  • I cittadini cechi e gli stranieri con permesso di soggiorno
  • I cittadini UE con domicilio in RC (oltre 90 gg) in possesso di contratto di affitto o proprietari di un immobile + uno dei seguenti documenti: tessera dell’assicurazione sanitaria ceca / visura camerale ceca / contratto di lavoro subordinato in RC / conferma di studio in RC.

 

SOLO per motivi di attività economica, con test tampone negativo non più vecchio di 4 gg:

  • Cittadini UE senza permesso di soggiorno né domicilio
  • Gli extracomunitari con visto di lavoro stagionale, visto di soggiorno di lunga durata.

L'elenco dei Paesi in cui la ricezione delle domande di visto e dei soggiorni temporanei presso le ambasciate ceche è nuovamente attiva è disponibile alla pagina del Ministero degli Affari Esteri  della RC (punto II qui).

 

INFO PRATICHE:

  • La tabella con la specifica dei soggetti titolati all’ingresso nel territorio ceco e delle situazioni in cui è necessario il test del tampone:
    • per i cittadini o per gli stranieri con il permesso di soggiorno o domicilio in ceco qui, in inglese qui.
    • per gli stranieri senza il permesso di soggiorno o domicilio in ceco qui, in inglese qui.
  • Elenco dei centri in cui è possibile eseguire il test a pagamento in Repubblica Ceca, Austria, Germania.
  • Con il certificato medico di completamento del test si intende un documento rilasciato da un medico o da un’autorità sanitaria pubblica che conferma che è stato eseguito un test PCR alla presenza di SARS-CoV-2 (tampone nasale) con un risultato negativo non più vecchio di 4 giorni.

 

TUTTE LE ENTITÀ CHE RICEVONO STRANIERI PER LO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITÀ ECONOMICA devono fornire ai suddetti stranieri:

  • un alloggio per l'intero periodo del loro soggiorno nella Repubblica Ceca,
  • cure mediche o un fornitore registrato di servizi medici per l'intero periodo della loro permanenza nel territorio della Repubblica Ceca, incluso il rimborso delle cure mediche, salvo diversa disposizione,
  • il loro trasporto dal confine di Stato al luogo di sistemazione e il trasporto tra il luogo di sistemazione e il luogo di lavoro, considerando che il trasporto pubblico non può essere utilizzato per viaggiare da e verso il lavoro,
  • ritorno nel paese di origine in caso di perdita del posto di lavoro nella Repubblica Ceca

 

  1. ITALIA 

Il governo italiano vieta gli spostamenti dall’Italia verso l’estero ai soli fini di turismo, per maggiori informazioni in italiano qui. È possibile invece viaggiare per motivi di salute, necessità, rientro al proprio indirizzo di residenza, comprovate esigenze lavorative.

Al momento dell’ingresso nella RC, la Polizia ceca controlla l’autorizzazione per l’ingresso degli stranieri. Per i cittadini cechi e gli stranieri con permesso di soggiorno, dopo il rientro in RC è necessario informare la stazione di igiene regionale (krajská hygienická stanice), che può imporre o meno la quarantena.  Maggiori informazioni in ceco o in inglese sulle pagine del Ministero degli Interni della RC.

 

Chi ha il titolo per entrare in Italia?

Alla luce del DPCM del 17.5.2020 (art 4.) e del DL 33/2000 (art. 1 commi 4 e 5) fino al 2 giugno 2020, è possibile fare ingresso in Italia solo per:

  • Motivi di salute
  • Situazioni di assoluta urgenza
  • Rientro al proprio indirizzo di residenza, abitazione o domicilio
  • Comprovate esigenze lavorative

 

Attenzione: i transiti e soggiorni di breve durata in Italia, inferiori alle 72 ore (+48 in caso di specifiche esigenze) mediante mezzo di trasporto privato, sono possibili solo per comprovate esigenze lavorative. A decorrere dal 3 giugno 2020, gli spostamenti da e per l’estero, così come gli spostamenti interregionali all’interno del territorio italiano, potranno essere limitati solo con appositi provvedimenti riconducibili allo stato di emergenza.

 

Pagina del Governo italiano: qui

 

ALLEGATI DISPONIBILI IN CECO E INGLESE:

 

DOVE SI PUÒ ESEGUIRE IL PCR TEST?

Qui trovate l'elenco delle stazioni di riferimento per i seguenti Paesi:

in Repubblica Ceca (disponibile solo in ceco) qui

in Slovacchia  qui

in Polonia qui

in Germania qui

in Austria qui

 

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin