close

Login

Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca
  • cs
  • it

Pětadvacítka – Programma di supporto dei lavoratori autonomi (prolungato)

22.05.2020

È il programma di sostegno per i lavoratori autonomi colpiti economicamente dalla diffusione del coronavirus. Il programma è gestito dalla Tesoreria dello Stato.

Il Parlamento della RC ha prolungato in data 5.5.2020 il periodo di sostegno per i lavoratori autonomi anche dopo il 30 aprile, fino all'8 giugno 2020.

La proposta del governo ha prolungato il periodo di compensazione dei bonus anche dopo la prima data fissata al 30 aprile 2020. Il governo ha implementato la proposta con questo secondo turno di compensazione dei bonus riferito al periodo dal 1° maggio 2020 all'8 giugno 2020. Le richieste per il secondo turno sono accolte dal 7 maggio.

Il sostegno diretto sarà erogato in forma di bonus corrispondente a 500 CZK per ogni giorno, per l'ulteriore periodo definito dal 1° maggio all'8 giugno 2020, in armonia anche con le disposizioni del calendario di riapertura delle attività commerciali istituito dal governo della RC. L'importo massimo erogabile è definito al massimo nella cifra di 19 500 CZK.

Un terzo turno potrebbe prevedere un ulteriore prolungamento fino alla fine di agosto 2020. Sulla sua eventuale implementazione potrebbe operare già il governo senza la necessità di dover apportare modifiche alla legge.

 

 

Quanto si può ottenere:  

Per il primo periodo di riferimento dal 12.3. al 30.4.2020 l'importo è fissato a 25.000 CZK come bonus una tantum, corrispondente a 500 CZK per ogni giorno in cui sono soddisfatti i criteri di ammissibilità. Se non vengono soddisfatte le condizioni per un certo periodo di tempo (ad es. la persona non è qualificabile come libero professionista per l’intero periodo), il bonus viene ridotto di conseguenza.

L'importo massimo previsto è di 19 500 CZK come bonus una tantum, corrispondente a 500 CZK per ogni giorno in cui sono soddisfatti i criteri di ammissibilità per il periodo di riferimento dal 1.5.2020 all'8.6.2020. Se non vengono soddisfatte le condizioni per un certo periodo di tempo (ad es. la persona non è qualificabile come libero professionista per l’intero periodo), il bonus viene ridotto di conseguenza.

Chi è idoneo:

  • Lavoratore autonomo come attività principale (secondo la legge sull'assicurazione pensionistica)
  • Lavoratore autonomo come attività secondaria, soltanto se:
    • Percepisce una pensione di invalidità o di vecchiaia
    • È in congedo di maternità o parentale
    • Si prende cura di una persona disabile
    • L’attività è svolta come preparazione per la carriera futura (studenti)

Per poter richiedere il bonus, è necessario soddisfare alcuni requisiti di base:

  • Essere un lavoratore autonomo ai sensi della legge sull'assicurazione pensionistica (in generale: un lavoratore autonomo, un agricoltore autonomo, un autore o un artista, un esperto, un interprete, un veterinario, un medico, un operatore sanitario, un architetto, un consulente fiscale, ecc.).
  • L'attività svolta dal lavoratore è la sua l'attività principale,
  • L'attività svolta può anche essere un'attività secondaria, se il lavoratore autonomo non è impiegato come lavoratore dipendente
  • Essere attivo come lavoratore autonomo alla data del 12 marzo 2020. In caso di attività stagionale, essere dedicato ad una attività che è stata interrotta successivamente al 31 agosto 2019.
  • Il lavoratore autonomo deve dichiarare di non aver potuto svolgere la propria attività, in tutto o in parte, a causa della crisi legata al coronavirus o alle misure di emergenza del governo (in particolare, per la chiusura o limitazione dello stabilimento, quarantena legale del lavoratore autonomo o del suo personale, assistenza del minore, riduzione della domanda di prodotti o servizi forniti dal lavoratore autonomo).

 

Come provare quanto indicato sopra:

Il richiedente attesta l’accadimento di tali fatti con una dichiarazione in fede.

Per quale periodo verrà applicato il contributo:

Il primo periodo di riferimento va dal 12 marzo fino al 30 aprile 2020. L'importo totale per l’intero periodo è di 25.000 CZK. Il bonus di compensazione viene pagato soltanto per i giorni di calendario per i quali il richiedente non ha ricevuto l'indennità di disoccupazione.

Il nuovo periodo di riferimento va dal 1° maggio fino all'8 giugno 2020. L'importo totale massimo per l’intero periodo è di 19 500 CZK. Il bonus di compensazione viene pagato soltanto per i giorni di calendario per i quali il richiedente non ha ricevuto l'indennità di disoccupazione.

 

Quando verrà effettuato il pagamento del bonus:

Per il primo periodo di riferimento (12.3 -30.4) la Tesoreria dello Stato ha iniziato a elaborare le richieste a partire da mercoledì 15 aprile e paga il bonus entro i 4 giorni dall’approvazione delle richieste correttamente compilate ed approvate.

Le richieste per il secondo turno sono accolte dal 7 maggio.

Come fare la richiesta?

  • La domanda va compilata sul portale della Tesoreria dello Stato. In seguito la domanda va presentata allo stesso Ufficio delle imposte dove il lavoratore presenta la dichiarazione dei redditi: idealmente elettronicamente (tramite il portale Daňový portál o casella dati certificata “datove schranky”) o in formato cartaceo (per posta o di persona, utilizzando gli appositi box di raccolta).
  • Il modulo della richiesta interattiva è a disposizione qui: https://www.financnisprava.cz/ e la sua versione guida tradotta in italiano qui sotto (riferita al primo turno di compensazione fino al 30.4.2020)
  • Nella domanda interattiva va inserito il numero del conto corrente sul quale si vuole ricevere il bonus e va firmata la dichiarazione in fede
  • Il bonus verrà pagato dopo l‘approvazione della domanda correttamente compilata e presentata.

 

Quando posso presentare la domanda?

  • Le richieste per il secondo turno sono accolte dal 7 maggio.
  • Se la domanda viene inviata prima della fine del periodo di riferimento (cioè prima dell'8 giugno 2020), il richiedente si assume la responsabilità di non modificare le informazioni fornite.
  • In relazione all'applicazione dell'art.7 della Legge sui bonus di compensazione, secondo la quale la richiesta per l'erogazione del bonus va presentata entro 60 giorni dalla fine del periodo di riferimento del bonus, è indispensabile che la Sua richiesta (per entrambe i periodi di riferimento citati) sia presentata entro il 29.6.2020. Se la richiesta verrà consegnata dopo tale data, non sarà possibile fornire il bonus di compensazione riferito al primo periodo di concessione (12.3.2020-30.4.2020).

 

È possibile includere il bonus nel reddito deducibile dalle tasse?

No, il bonus non è tassabile e non è soggetto all'assicurazione sociale e sanitaria

 

Allegato:

Il documento in italiano è stato tradotto liberamente dalla Camera di Commercio Italo-Ceca a mero scopo informativo e illustrativo. Pertanto, non può essere utilizzato per la presentazione formale dei documenti. Per ogni dubbio, si prega di fare riferimento esclusivamente alla versione originale dei documenti in lingua ceca.

Linea guida del modulo di richiesta interattiva in italiano: qui - Richiesta Bonus di compensazione_ Zadost o kompenzacni bonus

Richiesta interattiva originale in ceco:  Zadost o kompenzacni bonus

 

 

Fonte: Ministero delle Finanze

Fonte fotografia: vlada.cz

Share on FacebookShare on TwitterShare on Linkedin